PIAZZA KRASIŃSKI (EX SEDE DEL TEATRO NAZIONALE)

Un concerto sul palcoscenico del Teatro Nazionale rappresenta per qualsiasi artista un grande onore e, al contempo, una prova molto importante. Fryderyk debuttò al Teatro Nazionale il 17 marzo 1830; in un annuncio pubblicato sull’allora gazzetta della capitale, il Kurjer Warszawski, Fryderyk era presentato come «il virtuoso dei virtuosi».

Chopin frequentava spesso il Teatro Nazionale, sia in veste di concertista che di spettatore: qui poteva assistere alle esibizioni di numerosi artisti polacchi e stranieri. Il suo concerto di addio si tenne al Teatro Nazionale il 30 ottobre 1830.

Fu proprio il re Stanislao Augusto a volere la costruzione del più importante palcoscenico del paese, mentre l’autore del progetto architettonico fu Bonawentura Solari. La prima rappresentazione al Teatro Nazionale si svolse nel 1779.